Falegnameria Spadaro

laboratorio artigianale dal 1986

Era il 1982 quando Dino con il suo Piaggio Ciao usciva di corsa dall’ufficio della Dalmine SpA per arrivare in tempo a casa per vedere le partite della Nazionale di calcio. Tutti sappiamo come finì: Zoff, un altro Dino, che alzò la coppa del Mondo e un intero Paese in piazza a festeggiare. Lo stesso anno, il matrimonio con Natalina e da lì a poco la nascita dei due figli Pietro e Emanuela. A Milano, in quegli anni, si respirava un’aria allegra e piena di positività. Sognare era possibile e nulla sembrava irrealizzabile. Serviva solo un progetto e la voglia di realizzarlo con sacrificio e dedizione. Dino ne aveva sempre avuto uno, così decise di licenziarsi dall’ufficio relazioni estere di una grande azienda come la Dalmine per lanciarsi in una nuova avventura: aprire una falegnameria. Usò la liquidazione per comprare i primi macchinari e oggi, dopo più di trent’anni, continuiamo a scrivere nuove pagine di questa storia.  Non siamo un’azienda che produce arredi in serie, ma una bottega artigianale che realizza mobili su misura. È bello vedere come una tavola di legno diventi una libreria che trova spazio in una casa diventando così un oggetto familiare. Questo è stato lo spirito con cui è nata la Falegnameria Spadaro e con cui vogliamo portarla avanti.

shutterstock_378347191.jpg